giovedì 24 novembre 2011

Pezzi di film

L'illusionista
Il declino di un artista come tanti altri in un mondo dove l'illusione non ha più fascino forse perché ci viviamo dentro. Un film che dipinge la storia ed emoziona. Un racconto leggero ed elegante. Dal creatore di Appuntamento a Belleville e ispirato ad un personaggio di Jacques Tati che appare anche in una scena del film.

Bronson
Un pugno in faccia, un pugno nello stomaco, tanti calci e una piuma che ti fa il solletico. Questo e' Bronson. Film di Nicolas Winding Refn che rende teatrale la storia del carcerato più pericolo del Regno Unito. Un bravissimo Tom Hardy c'intrattiene con la violenza di un personaggio in bilico tra arte e pazzia. Questo regista, colpevolmente scoperto con Drive, continua a stupirmi.

Monsters
Un piccolo film da gustare. C'e' molto District 9 e poco del sopravvalutato Cloverfield. Non c'e' la camera a mano e ci sono dialoghi non sempre stupidi. Gli alieni ci sono ma non sempre si fanno vedere. Due facce nuove che recitano, i confini del Messico a fare da cornice e un finale insolitamente romantico.

Chloe
Atom Egoyan ci mostra di nuovo il suo lato morboso. Un film non proprio bello e troppo patinato per i miei gusti. Ha il pregio di rendere l'aria asfissiante ma c'e' qualcosa che non va. Troppo autocompiaciuto? Eccessivamente voyeuristico? Brava Julianne Moore.

2 commenti:

foglianera ha detto...

Rileggendo questo post mi è anche tornata voglia di rivedere L'illusioniste di Chomet... il quale resta uno dei miei animatori preferiti... di lui hai visto il cortometraggio "la vieille dame et les pigeons"? è sempre un muto... io te lo consiglio^^

David ha detto...

Non ho visto il cortometraggio ma non sei la prima persona che me lo consiglia. Dovro' vederlo.