venerdì 23 settembre 2011

L'alba del pianeta delle scimmie di Rupert Wyatt


Il pianeta delle scimmie, l'originale del 1968 è forse uno dei film più affascinanti della mia infanzia e adolescenza. Ad ogni passaggio televisivo non potevo far a meno di vederlo e di arrivare a quel finale così inatteso e così sorprendente. Non c'era bisogno di sofisticati effetti speciali per rendere più reali del reale le scimmie, era sufficiente il fascino della storia e quello che non raccontava.
L'alba del pianeta delle scimmie è il prequel di quella storia e nonostante le aspettative potevano essere diverse devo ammettere che l'ho trovato un bel film che utilizza le citazione dell'originale con discrezione. Partendo dal presupposto che probabilmente i prequel, che tanto piacciono a Hollywood in questo periodo, quasi mai sono necessari, considero questo film di Rupert Wyatt un film a parte e capostipite di una nuova saga ripartendo da queste origini, com'è successo anche con il Batman di Christopher Nolan.
Il film racconta come un esperimento di laboratorio che doveva trovare la cura all'Alzheimer diventi un'arma nella mani delle scimmie per sovvertire l'ordine degli umani. È un film sulla rivoluzione, su come l'evoluzione inevitabilmente porta alla ribellione. Un'evoluzione culturale però, non tecnologica. L'intelligenza, la cultura e la parola sono la forza di queste scimmie che si ribellano agli essere umani che li sottomettono e li sfruttano. Il film ci parla di una rivoluzione che nasce da un capo, da un elemento che si assume la responsabilità di guidare gli altri e per questo viene riconosciuto, rispettato e protetto. Un blockbuster che come accade ogni tanto ci racconta molto di più di quello che sembra.
Gli effetti visivi non necessitano di commenti, le scimmie sono reali e in alcuni scene la regia timidamente ci regala delle ottime sequenze sopratutto nella foresta delle sequoie, nelle gabbie delle scimmie e quando crea una suggestiva pioggia di foglie.
In conclusione una domanda che mi sono fatto più volte durante la visione: Perché sto dalla parte delle scimmie?



1 commenti:

foglianera ha detto...

Bellissimo blog!!! sono capitata qui casualmente e mi sono persa tra i vari post... a dire il vero non sapevo che il primo pianeta delle scimmie fosse degli anni'60. L'ho sempre trovato molto suggestivo. Ad ogni modo ora che ti ho trovato verrò spesso a fare una passeggiata qui^_^ buona serata!